coniglioolive1

ingredienti per 6 persone:

Un coniglio di un kg. e mezzo, un bicchiere di vino bianco secco, 250 gr. di pancetta tagliata fine e un
pò battuta, olio extra vergine, una cipolla, uno spicchio di aglio pestato, 200 gr. di sedano, olio d'oliva,
500 gr. di olive verdi tagliate a rondelle, un ramo di prezzemolo, salvia, timo e allore legati a mazzetto,
sale pepe e 1 dado di carne.

ESECUZIONE DELLA RICETTA

Tagliamo il coniglio, mettiamo i pezzi in una pentola a freddo e facciamo saltare la carne per qualche minuto a fuoco vivace, lo scoliamo tenendolo a parte.

Rosoliamo la pancetta tagliata fine e un pò battuta insieme alla cipolla tritate, al sedano,all'aglio pestato e al mazzetto odoroso che toglieremo a fine cottura, uniamo il coniglio e rosoliamo con il vino che lasceremo del tutto evaporare, aggustiamo di sapore con il dado il pepe e se occorre un pò di sale.

Continuiamo a cuocere controlladone la cottura che varia molto dalla grandezza del coniglio e dalla sua provenienza ovvero se d'allevamento o nostrano di cascina.Togliamo il mazzetto odoroso e lo spicchio d'aglio e uniamo le olive, finiamo di cuocere con un buon brodo.

I CONSIGLI DELLA REGIURA

La carne del coniglio ha un sapore selvatico dovuto sopratutto alla sua provenienza, l'operazione iniziale di rosolatura a freddo serve a togliere questo sapore eliminandone l'acqua che sta nella carne.
Facciamo attenzione a non insaporire molto il coniglio prima di aggiungere le olive che, se in salamioa, sono già molto saporite,

Il letto di polenta della fotografia e fatto con farina rustica non raffinata e ancora, come potete vedere con un pò di crusca. E' fantastica!

La Regiura

Margherita Scolari

Cuoca Cremasca