Valutazione attuale:  / 2
ScarsoOttimo 

formaggio

IL SALVA CREMASCO DOP L'ECCELLENZA DEL GUSTO


Salva1

Il Salva Cremasco, tipico della città di Crema e prodotto agroalimentare tradizionale lombardo, è
un formaggio a forma quadrata dalla crosta scura, del peso di circa quattro chilogrammi
che varia al mutare dell’umidità e della durata della stagionatura.
Si narra che alcuni stagionatori e produttori di questo formaggio siano i discendenti
dei pastori bergamaschi che, intorno alla seconda metà dell’Ottocento,
portavano in transumanza le loro mandrie dalle montagne alla pianura padana.

Salva

Dopo aver pascolato e ruminato le erbe dei maggesi (di aprile e maggio, quando l’erba è più ricca),
le vacche producevano abbondanti quantitativi di latte che venivano opportunamente
salvati attraverso la preparazione di questo caratteristico formaggio.

Salva3

Gli ingredienti del Salva Cremasco sono il latte intero, il caglio, i fermenti lattici, il sale e
la salamoia con olio e spezie con cui il formaggio viene spennellato durante la stagionatura.

Salva

Tra le spezie utilizzate una delle più importanti è il rosmarino, considerato
il più potente antiossidante naturale.
La stagionatura, fase molto delicata, avviene di solito presso aziende specializzate.
Il Salva Cremasco, che deve avere un minimo di stagionatura di oltre 60 giorni,
ha un sapore un poco acido che si accompagna bene a insalate e pomodori.

Salva

Se molto invecchiato (oltre 6 mesi) acquista un sapore asciutto inconfondibile e si accompagna
bene sia ai contorni dolci sia a quelli piccanti.Nel modo classico il Salva Cremasco
si serve con le tighe, peperoni verdi sott’olio e sott’aceto, ma c’è chi preferisce abbinarlo
al miele d’acacia o alla marmellata di mele cotogne, alle olive verdi o alla mostarda.

Salva


Può essere intinto nell’olio extravergine, dove macera con aggiunta di pepe, con le tighe
lombarde, gustato insieme al pipèto, una purea a base di verze aglio e pan grattato,
nei risotti o fritto, nelle frittate con l'insalata e nei dolci con le creme e bavaresi.

Salva4

La zona di produzione della D.O.P. “ SALVA CREMASCO” comprende
l’intero territorio delle province di :
BERGAMO, BRESCIA, CREMONA, LECCO, LODI, MILANO

Il Consorzio a tutela del SALVA CREMASCO ha sede a Treviglio in
via Roggia Vignola 9, 24047 Treviglio (Bg) Tel. 0363 - 304387