Valutazione attuale:  / 4
ScarsoOttimo 

bollito_mostarda

La mostarda è una composta di frutta candita con essenza di senape, che risale al XV| secolo
viene preparata tra fine estate e inizio autunno con frutta mista o
di unica varietà, ma anche con verdure miste, e immersa in una soluzione di glucosio.
La prima ricetta che abbina la mostarda a Cremona risale al 1604.


Mostarda
La frutta che maggiormente si utilizza è rappresentata da ciliegie, albicocche, fichi, pere, pesche,
con l'aggiunta, generalmente di zucca, zucchero e senape.
La mostarda tradizionale di Cremona è da poco tutelata dalla De.Co (denominazione comunale)
che ne definisce gli ingredienti per la preparazione e tecnica
produttiva da utilizzare, secondo il disciplinare.
L'abbinamento più trdizionale della mostarda è con le carni, dal bollito, all'arrosto, dal cotechino allo zampone.
Più innovativo l'abbinamento con i formaggi (come il provolone, la crescenza,
il taleggio Dop o il Grana Padano) e persino con carpacci di pesce e crostacei.

MostardaTexture

L'abbinamento più trdizionale della mostarda è con le carni, dal bollito, all'arrosto,
dal cotechino allo zampone.

Più innovativo l'abbinamento con i formaggi (come il provolone, la crescenza,
il taleggio Dop o il Grana Padano) e persino con carpacci di pesce e crostacei.

BOLLITO

Il bollito misto di una volta con la mostarda di Cremona

MOSTARDA

La mostarda di Cremona